Come introdurre il growth mindset in azienda

By 5 Ottobre 2020

I metodi non convenzionali del growth hacking, scelti per la crescita della propria azienda, hanno bisogno di essere sostenuti da una mentalità dinamica, innovativa e resiliente: il growth mindset.

La mentalità di nuova generazione sposata da aziende focalizzate sulla crescita del proprio business e orientate al progresso tecnologico e digitale. Si tratta del growth hacking, un mindset, un approccio, per certi versi una filosofia laterale, non convenzionale, che prende forma dall’integrazione di: sviluppo prodotto, marketing digitale e analisi dati.

“Il growth hacking non serve a darti risposte, ma a farti le giuste domande.” – Raffaele Gaito

Domande che stimolano e guidano le aziende a concentrarsi sulla crescita (growth) ragionando fuori dagli schemi (hacking) e basandosi su quattro elementi:

  • Sperimentazione, avere il coraggio di rivoluzionarsi e testare tecniche, azioni e strategie di marketing inedite e inusuali.
  • Dati, agire seguendo un approccio data driven per comprendere effettivamente quali dati leggere, come interpretarli e come muoversi nel prendere le decisioni. Da tenere bene a mente che parlare di dati significa fare riferimento sia a quelli quantitativi (numeri) che qualitativi (feedback, emozioni e reazioni delle persone).
  • Creatività, non fine a sé stessa, bensì convalidata dall’analisi dei dati. Creatività e dati non vanno in contrasto tra loro, anzi se usati correttamente e combinati con armonia, sono in grado di creare e raggiungere risultati entusiasmanti. La creatività è come un muscolo che va allenato e stimolato
  • Domande, spostare la prospettiva e il modo di ragionare dalla consueta ricerca di risposte giuste alla facoltà di porsi domande pertinenti. La qualità e il successo del business aziendale dipende dalle domande che gli attori si pongono.

Le origini del processo di growth hacking sono radicate in un più profondo e ampio concetto di growth mindset, nato in relazione al mondo dell’educazione, ma applicabile in qualsiasi ambito e funzionale per la crescita di un’azienda.

 

Il Growth Mindset

La mentalità con cui si affrontano le sfide, le situazioni della vita sia privata che professionale determina i risultati futuri. Una consapevolezza non ancora accolta da molte persone e realtà, causa del forte rallentamento nello sviluppo sostenibile, sociale ed economico.

La svolta è stata segnata da Carol S. Dweck, celebre psicologa americana, che studiando la mente, i comportamenti umani e i casi aziendali, è riuscita a individuare e definire due tipologie di mindset, suddividendole in:

  • fixed-mindset, una mentalità fissa, statica che considera il fallimento come motivo per arrendersi. Una ferma convinzione nell’impossibilità di sviluppare nel tempo intelligenza, nuove potenzialità e abilità;
  • growth-mindset, una mentalità di crescita che crede nel cambiamento, nell’evoluzione e nel miglioramento di competenze e qualità attraverso la formazione, l’esperienza e la pratica.
    Mentalità che vede il fallimento come un insegnamento da cui imparare.

A causa della condizione di immobilità provocata dalla mentalità fissa di alcuni manager e collaboratori, troppo radicati alla tradizione e poco propensi alla novità, le aziende non riescono a fare il salto di qualità e raggiungere la vetta desiderata.

Il mercato contemporaneo è in rapida evoluzione e richiede di sviluppare, sostenere e diffondere una mentalità di crescita basata su quattro variabili fondamentali:

  1. Formazione continua

Essere al passo con i trend, approfondire conoscenze tecniche, ampliare e potenziare competenze.

  1. Libertà di sbagliare

Avere una visione positiva, propositiva e dinamica porta a considerare gli errori come un’opportunità di crescita da cui imparare e rialzarsi più forti di prima.
Per raggiungere il successo è vietato arenarsi dopo una sconfitta.

  1. Cultura dell’innovazione

Promuovere e condividere con tutti i collaboratori dell’azienda l’innovazione, la digitalizzazione e coltivare la fiducia nelle nuove strategie, strumenti, tecniche e canali di comunicazione e marketing non convenzionali. Accogliere il digital mindset per riorganizzare le attività, ridefinire gli obiettivi ed entrare maggiormente in contatto con i potenziali clienti.

  1. Team di crescita

Puntare sulla creazione di un team fortemente unito, volto alla crescita condivisa e stimolato da determinati valori: collaborazione, flessibilità, tolleranza, condivisione, fiducia e lealtà.
Questo rappresenta il valore aggiunto per l’azienda.

 

Oggi ambire alla crescita della propria azienda richiede di affidarsi ad agenzie di comunicazione e marketing esperte di growth hacking, perché aperte al cambiamento e capaci di accogliere e proporre l’innovativo growth-mindset dinamico e proattivo.

 

Segui i nostri social! Siamo su Facebook e LinkedIn.

Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter.

Contattaci per una consulenza