Le 7 migliori value proposition a cui ispirarsi

By 29 Gennaio 2020
Print Friendly, PDF & Email

Come promesso nello scorso articolo, eccoci di nuovo insieme per continuare ad approfondire il tema della value proposition.

Questa volta però ci concentreremo su quali sono i modi più efficaci con cui costruirla e comunicarla.
Faremo, poi, degli esempi concreti di alcune tra le migliori value proposition che hanno favorito un ottimo posizionamento strategico di brand molto noti.

Procediamo per gradi.

Innanzitutto, per far sì che una unique value proposition sia memorabile e scritta a regola d’arte, è utile adottare il linguaggio della clientela di riferimento, quindi, chiaro e diretto. Come se si volesse ricreare una chiacchierata tra amici e parenti durante la quale si commenta un prodotto o servizio già acquistato o che si vorrebbe acquistare.

Errore comune a molte aziende, è quello di comunicare la proposta di valore con un tono troppo tecnico e pieno di figure retoriche.

Ricorda: punta alla semplicità. È importante parlare al cliente!

Dunque, la proposta di valore aggiunta a un marchio, servizio o prodotto, ha il fine di rendere il cliente soddisfatto.

Ma, che cosa significa “valore” per un cliente?

Il valore può avere tanti significati, per alcuni indica il prezzo, per altri può indicare un vantaggio. Più in generale può significare importanza, utilità, desiderabilità, merito.

È qui che entra in gioco la Customer Value, la cui definizione tecnica afferma che:

“The Customer Value is the perception of what a product or service is worth to a Customer versus the possible alternatives. Worth means whether the Customer feels s/he or he got benefits and services over what s/he paid.”

Con l’acquisto di un prodotto, quindi, il cliente non paga solo il prezzo, in sé per sé, ma anche tempo, energia, fatica e tutti quei vantaggi che possono essere: qualità, immagine del marchio, dell’azienda o del prodotto, l’esperienza e il successo dopo l’uso.

Dalla necessità di comprendere quali sono i fattori importanti per un cliente, nasce la Customer Value Chain, in cui il valore è stato suddiviso in 5 categorie:

  • Valore Funzionale: capacità del prodotto o servizio di risolvere un problema. Maggiore convenienza, qualità e facilità di utilizzo rispetto ad altri.
  • Valore Emozionale: capacità di trasmettere una sensazione positiva al cliente durante la sua esperienza di acquisto e utilizzo del prodotto. Risulta attraente e piacevole.
  • Valore Economico: quando un prodotto/servizio aiuta a risparmiare tempo e denaro.
  • Valore Simbolico: valore immateriale che un cliente attribuisce al prodotto/servizio.
  • Valore finale: racchiude tutte le categorie sopracitate. Immagine del prodotto: salute, giovinezza, indipendenza, ecc. E anche tutti quegli elementi che contribuiscono a raggiungere un alto livello di soddisfazione del cliente, che a sua volta deciderà di apportare valore al prodotto/servizio.

A questo punto, siamo pronti per esaminare quali sono gli elementi necessari per comporre una value proposition:

  • Titolo: elemento più evidente, che in una breve e concisa frase spiega i benefici dell’offerta. Dovrebbe anche suscitare curiosità e invogliare i potenziali clienti a leggere tutto il resto.
  • Sottotitolo o breve paragrafo: utile per fornire informazioni dettagliate sul che cosa l’azienda fa, cosa offre, qual è la clientela a cui si rivolge.
  • Lista dei benefici: si potrebbe aggiungere un mini elenco dei vantaggi che si vogliono offrire.
  • Visual: infine, è importante aggiungere un elemento grafico o un’immagine accattivante, per presentare un prodotto o rappresentare un servizio.

La value proposition è pronta. Dove collocarla?

È consigliabile posizionarla nell’header del sito web, affinché attiri l’attenzione a prima vista.

In più, può essere inclusa nei profili sui social network, come immagine del profilo o copertina; sul materiale pubblicitario, come volantini o campagne pubblicitarie. Tutte mosse di grande aiuto per creare brand awarness.

Passiamo all’azione.

È giunto il momento di esaminare le unique value proposition ritenute, da esperti del marketing, le più efficaci sul mercato internazionale.

  1. Apple iPhone – The Experience IS the Product

L’azienda vuole offrire un’esperienza unica, attraverso l’utilizzo dei suoi prodotti.

Un’attenzione al design e all’estetica impareggiabile e, la facilità d’uso del sistema iOS, ha sempre garantito al brand di essere costantemente all’avanguardia in un mercato, quello dell’elettronica, pieno di marchi e tanto competitivo.

Apple non si ferma qui. Incentra la sua value proposition anche sulla sicurezza, requisito primario da garantire a tutti i clienti, per ampliare la sua soddisfazione.

 

 

  1. Uber – The Smartest Way to Get Around

Una proposta di valore che offre efficienza.

In modo persuasivo e semplice, Uber racconta quanto sia facile e vantaggioso muoversi grazie al suo servizio. Allo stesso tempo, riesce abilmente e implicitamente a comunicare tutto ciò che c’è di negativo nell’esperienza di muoversi in taxi: chiamare, avere necessariamente contanti nel portafoglio e dover spiegare la strada da fare all’autista.

Che dire, una value proposition chiara e diretta, che aiuta l’azienda a posizionarsi strategicamente sui competitors.

 

  1. Slack – Be More Productive at Work with Less Effort

La value proposition di Slack, app di messaggistica utile sul posto di lavoro, si focalizza sul valore della produttività e credibilità.

Un’applicazione che favorisce una più semplice collaborazione tra gli utenti, rendendo la vita lavorativa più serena e piacevole.

“Slack: All your tools in one place”

Semplicità, altro punto di forza su cui si fonda la proposta di valore dell’azienda. L’obiettivo è quello di mettere insieme, in un’unica piattaforma, tutto ciò che può servire agli utenti, in qualsiasi momento del giorno e su ogni tipo di dispositivo.

“Be Less Busy”, quindi, non è solo uno slogan seducente, ma è la unique value proposition del brand comunicata efficacemente in sole tre parole.

  1. CrazyEgg – Website Behaviour Tracking at an Unbeatable Price

“Vuoi migliorare il tuo sito?”, CrazyEgg con la sua proposta di valore vuole rispondere a questa domanda. È uno strumento analitico che consente agli utenti di visualizzare come le persone interagiscono con il loro sito web, per poi decidere come comportarsi di conseguenza.

Con lo slogan: “come un paio di occhiali a raggi X”, CrazyEgg evidenzia il fatto che il loro servizio è unico sul mercato a offrire così tante funzionalità e approfondimenti a un prezzo vantaggioso.

Il sito utilizza un linguaggio semplice e comprensibile, pone domande per suscitare curiosità e interesse negli utenti, mettendo in risalto quelli che sono gli elementi chiave della value proposition dell’azienda.

 

  1. Unbounce – A/B Testing Without Tech headaches

Una proposta di valore molto chiara e ben visibile non appena si approda sul sito web. Offre facilità d’uso: creare, pubblicare e testare landing page senza alcun supporto IT.

Una home page ben strutturata, con contenuti immediatamente comprensibili, grazie anche alla rappresentazione visiva semplice delle tre fasi in cui si suddivide la soluzione Unbounce.

  1. Digit – Save Money Without Thinking About It

Una proposta di valore davvero ben fatta e chiara, che offre risparmi pratici e un modo di gestire i propri soldi in maniera efficace.

Un mercato molto competitivo, quello della finanza personale, in cui questa nuova app si è fatta largo, posizionandosi al di sopra dei competitors, grazie alle sue unicità. Ciò che la rende diversa da tutte le altre, è il processo completamente automatizzato.

Digit non è per tutti, come del resto nessun servizio, ma è unica e la sua value proposition lo comunica chiaramente.

 

  1. LessAccounting – Bookeeping, Without the Hassle

La proposta di valore di LessAccounting, offre una migliore qualità della vita. Parte dal presupposto di voler semplificare i procedimenti lunghi e noiosi della contabilità.

Lo slogan “Semplifica la vita con il nostro software di contabilità”, presente sulla home page del sito, rende la value proposition del servizio immediata e diretta.

 

Cosa pensi delle value proposition analizzate? Ne conosci altre che hanno ottenuto buoni risultati grazie alla loro efficacia comunicativa?

Segui i nostri social! Siamo su Facebook e LinkedIn.

Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter.

Contattaci per una consulenza