Il tono di voce: anche i brand parlano

Eh sì, i brand parlano.

Un’azienda ha una sua linea di pensiero, delle regole, una personalità e per esprimersi utilizza il suo personale tono di voce in tutta quella che è la sua comunicazione offline (brochure, flyer, cataloghi, cartelloni) e online (social media, website, ads).

Comunicare è la base di ogni rapporto umano, la voce è il mezzo che si utilizza per raggiungere un obiettivo.

Alto, stridulo, basso, gentile, ispirato, afono, accondiscendente, i toni di voce che si possono utilizzare sono infiniti, rispecchiano uno stato d’animo, veicolano diversi messaggi e coinvolgono differenti fette di mercato.

Una volta identificato il tono di voce che più si adatta alla tua attività, si attuano immediatamente strategie di copywriting mirato per usare il mezzo di comunicazione per eccellenza: le parole.

Grazie a numerosi studi ed analisi, queste parole vengono pesate, ponderate e scelte con estrema cura al fine di creare un TAG CLOUD (una nuvola virtuale in cui si raccolgono tutti quei nomi, aggettivi, verbi, avverbi tipici di quel brand) per rimanere coerenti nello stile e nell’approccio comunicativo sui vari media.

Esistono sul web tre tipi di testi:

  1. I testi scritti bene (formalmente corretti, ma prolissi, eterni e noiosi)
  2. I testi scritti male (devi impiegare troppo tempo per leggere anche solo una frase)
  3. I testi che parlano (fluidi, scorrevoli, coinvolgenti, umani)

Tutti i copy e i canali di comunicazione/promozione veicolano un messaggio e dunque un’identità.

L’evoluzione del web ha però stravolto tutto: chi tende a comunicare come i mass media di 10 o 15 anni fa, duri e fuorvianti, porta i brand automaticamente ad escludersi.

Oggi, il modo di comunicare è profondamente cambiato e i millenial se ne accorgono, lo pretendono.

Il tono di voce e la comunicazione di un brand influisce in maniera determinante sui giovani: le nuove generazioni cercano prodotti e servizi al loro pari, comprensibili, simpatici e freschi, giovanili e all’avanguardia.

È un cambiamento, è vero, ma se non si cambia si rimane drammaticamente indietro.

Ci hai mai pensato?

Tu per primo, chiediti, leggeresti mai un articolo che parla come se fosse un manuale antologico?

10 semplici motivi per iniziare ad individuare il tono di voce della tua azienda

1

Il settore ed il mercato in cui operi sono composti da essere umani, non da dati.

2

Le conversazioni di tutti i giorni si svolgono con naturale semplicità umana

3

I mercati sono conglomerati comunicativi per eccellenza, senza comunicazione non ci sarebbe uno scambio

4

La comunicazione tra gli individui è semplice, veloce e mai artefatta

5

Le persone si identificano nella comunicazione e negli interessi che più gli appartengono. (come comunica il tuo target?)

6

Il web permette agli utenti di approcciarsi ed esporsi in prima persona con l’azienda

7

Il passaparola, le recensioni ed il blog sono gli strumenti che convincono (in aggiunta ad altre componenti) un utente a scegliere il tuo brand piuttosto che un altro. Ci si scambiano informazioni come se si fosse tra amici con un linguaggio diretto e semplice

8

C’è un nuovo scambio di conoscenze che puntano a consapevolizzare il settore ed essere meno gelosi delle proprie competenze

9

I mercati oggi sono molto più informati, organizzati e partecipativi

10

Il web ha permesso al mondo di accorciare le distanze, quelle distanze che prima erano circoscritte dalla televisione

Se vuoi entrare nella mente del tuo cliente devi adottare questa sferzata di energia.

5 consigli per iniziare

1

Ascolta il tuo pubblico ed invoglialo ad interagire con la tua offerta. Non sommergerlo di promozioni e sconti (così li perdi subito), ma stimola l’audience ad interessarti davvero al tuo brand. Sono proprio gli utenti a generare spunti e critiche che ti saranno necessarie per migliorare

2

Una volta individuato il tuo tono di voce e creato il tag clod utilizzalo per tutti i tipi di comunicazione che adotti in azienda siano essi cartacei o mobile friendly

3

I mercati sono conglomerati comunicativi per eccellenza, senza comunicazione non ci sarebbe uno scambio

4

La comunicazione tra gli individui è semplice, veloce e mai artefatta

5

Fai emergere il tuo valore aggiunto rispetto alla concorrenza

Ci rendiamo conto che l’argomento di questo articolo è complesso e iniziare ad entrare in sintonia con certi argomenti può richiedere tempo, ma è giusto parlarne perché oggi il marketing, la comunicazione e gli scambi commerciali funzionano così. Punto.

Vogliamo aiutare la tua azienda in questo particolare processo di cambiamento.

Il beneficio sarà immediato ed efficace, sei pronto?

Contattaci per un Brand Check-up così che possiamo valutare lo stato di salute del tuo brand e partire insieme con nuovi interessanti progetti.