Content Marketing: mai più senza contenuti di valore!

Poniamoci di fronte ad una situazione reale, di quelle che si vedono sul web tutti i giorni, in cui il content marketing è ancora una chimera.
La tua pagina con più di 30k followers, pubblica il contenuto che, il tuo social media manager, ha programmato. Il post in questione è un contenuto privo di ogni valore che non rispecchia l’identità della tua brand, anzi la sminuisce. Nessun fan della pagina condivide, interagisce, commenta e tanto meno acquista.
Bene la cosa da fare è una: cambia social media manager all’istante.
Seconda opzione, il post che pubblicizza la tua attività, invece, ottiene 10 like ed un engagement organico del 2% quando per essere in posizione ottimale si deve superare il 6%.
Bene, le cose da fare ora sono due: cambia social media manager e tutta la tua strategia digitale.
Diciamo basta ai follower acquistati ed alla condivisione di contenuti scadenti.
Il tuo ROI digitale ha un valore!

Esattamente come il motore per una macchina, il content marketing è il motore che mette in moto la comunicazione del web 2.0.
In meno di 10 anni, questa tecnica, ha modificato profondamente il settore dell’advertising tradizionale ed oggi, senza una strategia di web marketing solida, il rischio di annaspare è davvero grande.

Se non hai ben chiaro cosa sia il content marketing, si tratta di una disciplina consolidata che prevede la creazione di contenuti di valore al fine di acquisire nuovi clienti, mantenere gli attuali e avviare attività di sponsorizzazione di prodotti e servizi online.
A differenza, però, di quella che era la comunicazione tradizionale che imponeva messaggi passivi oggi, l’obiettivo è informare e coinvolgere il cliente anziché aggredirlo.
I contenuti, che puoi inserire nella tua strategia digitale, sono vari e molti diversi tra loro; ognuno di essi si addice per una determinata audience: foto, video, articoli, webinar, tutorial, infografiche, newsletter, e-book: il perfetto match di queste attività regala risultati sorprendenti.

È il cliente (o consumatore) che si avvicina al tuo business nel momento in cui sei TU che gli dai qualcosa di valore ed interessante in cambio: non dimenticarlo!

Le aziende o attività di vario genere hanno iniziato ad applicare il content marketing al loro business per diverse ragioni: c’è chi vuole raggiungere Brand Awareness, chi creare Lead Generation (trasformare l’audience in contatti reali), altri puntano ad ottenere nuovi clienti o generare customer retention (cura del cliente).

Gli utenti navigano sul web per trovare soluzioni e risposte

Gli utenti, oggi, navigano sul web per cercare soluzioni ai loro problemi e non per riceverne di ulteriori. Dunque trasmettere principi di qualità e valore significa costruire fiducia e credibilità.
• Il pubblico non ha più piacere di essere interrotto durante la sua giornata, ma di essere attratto.
Crea, quindi, dei contenuti in determinati orari, giorni stabiliti con diversa cadenza per calamitare quella determinata fetta di mercato senza disturbarne altre.
• Non è per forza necessario essere delle big company per attrarre l’attenzione. Certo, non è un’attività gratuita perché per generare contenuti di valore ci vogliono molte energie e soprattutto tempo che logicamente va retribuito ma, non servono ingenti budget per creare dei lavori ben fatti e soprattutto utili agli obiettivi del business.
• Inoltre, i clienti non sono più attratti da spot ammiccanti, cartelloni pubblicitari e volantini ma cercano un’esperienza, far parte di un qualcosa di extraordinario, stabilire un legame forte con il brand che seguono o che li attrae.
Per avviare questo percorso, se non sei capace di iniziare da solo, devi affidarti ad un content manager.
Una volta individuati i tuoi obiettivi, qual è il tuo target di riferimento da coinvolgere e da cosa è maggiormente coinvolto, la redazione di un piano editoriale diventerà come la “bibbia” della tua nuova content strategy.
Programmazioni di mese in mese o di anno in anno definiranno i contenuti da pubblicare, le tematiche, i canali e gli orari per essere incisivi ed interessanti. Ogni piattaforma, inoltre, necessita di contenuti diversi e precise formattazioni. Non lasciare nulla al caso, un errore o una svista possono risultare fatali alla tua attività.

I 4 punti strategici per rendere efficace la tua strategia di Content Marketing

Per creare contenuti di valore ed attuare una strategia digitale che funzioni devi considerare almeno uno di questi 4 punti:
1. Valore pratico e reale: un contenuto che si distingua deve essere di facile comprensione e deve risolvere uno o più problemi all’utente.
2. Storytelling: un contenuto deve saper raccontare una storia che possa emozionare l’utente, divertirlo, coinvolgerlo.
3. Riprova sociale: un contenuto valido viene condiviso spontaneamente dagli utenti senza l’utilizzo di sponsorizzazioni. Diventa virale per il valore ed il ruolo che ricopre all’interno della società.
4. Connessione emotiva: infine, affinché un contenuto web sia forte, deve saper coinvolgere il pubblico senza richiedere sforzi cognitivi o monetari.
Tu, come ti stai muovendo sul web? Stai “umanizzando” il tuo business?
Contattaci per un Brand Check-up per verificare lo stato di salute del tuo brand e mettere in risalto i tuoi punti di forza online.